Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘Università’ Category

Riceviamo da un Collega e volentieri pubblichiamo:

Ne ho contati 404. Tanti sono finora i ricorsi contro l’ASN passati dalla terza sezione del TAR del Lazio nel periodo compreso tra il 10 marzo ed il 19 luglio. Ce ne fig. 1sono altrettanti in attesa e le file di chi aspetta continuano ad ingrossarsi.  E’ forse ancora presto per cercare di tirare qualche somma…Ma noi, pur non essendo pervasi da sacro fuoco per i numeri, proveremo ugualmente a cimentarci.

Le prime ordinanze sono degli inizi di marzo, ma a causa del loro alto numero la 3° Sezione del TAR del Lazio fa oggettiva difficoltà a smaltire il contenzioso ed è in grande ritardo. Per dirla in altri termini, (altro…)

Read Full Post »

Charlemagne-Image-300x216Sfidare turisticamente il Colosseo a Roma, è dura. È lotta di Davide contro Golia. Ma a quel tempo fu Davide a vincere, come sappiamo; e in fondo qui non si tratta di superare i 6 milioni di visitatori l’anno dell’arena più famosa del mondo, ma di affollare anche altri luoghi della città. Luoghi sconosciuti ai più, citati a malapena dalle guide turistiche generaliste, ma che messi assieme sono spettacolari, e soprattutto raccontano storie romane di un fascino tale, che al confronto i gladiatori impallidiscono.

È così per Carlomagno e le testimonianze carolingie in città: sapevate che in nessun altro luogo al mondo si trovano così tante vestigia dell’epoca come a Roma? Che a Roma si può letteralmente camminare sulle orme di Carlomagno percorrendo le sue stesse strade? Ammirare quel che lui vide o fece costruire, finanziando un programma di rinascita della città veramente “imperiale”? Dalla Crypta Balbi a San Pietro, dalle nobili case e le chiese nei fori alla chiesa dei Santi Quattro Coronati, da Santa Maria in Cosmedin a Santa Prassede a Santa Susanna, per finire con il grande palazzo al Laterano. C’è persino, al foro, l’unica strada di epoca carolingia oggi visibile. Non è meraviglioso tutto ciò? Non potrebbe attirare il nutritissimo gruppo di appassionati di Medioevo, e non solo? Ovviamente c’è già in città chi fa visite guidate sul tema, ma è un manipolo sparuto. Mentre nelle intenzioni di Richard Hodges, presidente di The American University of Rome (ma in passato anche direttore della British School romana), Carlomagno potrebbe diventare un vero asset per Roma e trascinare le folle. Perché no? (altro…)

Read Full Post »

Vi interessa conoscere come, grazie alle sinapsi, i neuroni comunicano tra loro? L’appuntamento allora è a Varese, mercoledì 14 maggio, Padiglione Morselli, aula 2TM. Se invece è sulla geografia e sulla pianificazione dei sistemi turistici che volete informazioni dovete andate oggi stesso a Roma, all’Università degli Studi di Tor Vergata. fig. 1Della sindrome del tunnel carpale e delle vecchie e nuove evidenze nella diagnosi e nel trattamento si è parlato lunedì, sempre a Roma, alla Sapienza nell’edificio di clinica ortopedica, in aula B.

A Napoli (la città che, con i suoi Atenei, è la vera capitale dell’iniziativa) sentirete parlare della decifrazione del codice genetico, della pittura miniaturistica di Benevento al tempo di Arechi II, degli elementi di meccanica quantistica per non fisici; a Genova dell’algoritmo di Gauss;  a Lecce delle specie aliene lungo le coste pugliesi; a Potenza dell’insegnamento retorico e (altro…)

Read Full Post »

Ha taciuto per giorni sull’Università e soprattutto sulle complesse e discusse modalità dell’ASN (Abilitazione Scientifica Nazionale) il neo Ministro Stefania Giannini. Ma alla sua prima uscita pubblica in ambito accademico, all’inaugurazione dell’Anno Accademico del prestigioso Ateneo di Padova,  lo ha detto chiaro:”L’Abilitazione Scientifica Nazionale doveva rilasciare una patente di guida, invece è stata interpretata come se rilasciasse una Ferrari: non mi sento di garantire che ci sarà un terPadova 1zo concorso, forse è meglio qualcosa di più semplice e attuabile in ogni momento”.

Parole che, alla luce di quanto quotidiani e blogs rimbalzano da giorni e giorni ed anche del fiume di ricorsi che hanno cominciato ad ingolfare i TAR di tutta Italia e a gonfiare le tasche degli avvocati, sono solo da sottoscrivere: sacrosante, direi.

L’ASN, forse già per come era stata originariamente intesa dal legislatore e sicuramente per come è stata, troppe volte, interpretata e malamente applicata, in nome dello strombazzato e svilito merito, è riuscita a scrivere l’ennesima brutta, pessima, pagina della storia dell’Accademia italiana. La distinzione è molto chiara a livello linguistico e  semantico: una cosa è una abilitazione, una cosa una valutazione comparativa.  Nel primo caso i Commissari NON devono entrare nel merito, quanto piuttosto limitarsi a verificare e a controllare che i candidati abbiano determinati requisiti e titoli nel loro curriculum. Punto. Devono dare un patentino. Punto. Diversamente, nel secondo caso, quando si concorre per un posto, per una cattedra, è giusto che sia ginnini 2l’esatto opposto. Qui sì che i Commissari DEVONO entrare nel merito e compiere scelte anche politiche, non solo curriculari, per decidere quale candidato debba risultare il vincitore.

Già ma ora come intervenire? Giusto abolirla, ma la scommessa che il neo Ministro non deve perdere, se si impegna a perseguire questa strada, non è tanto questa, quanto piuttosto quella di mandare in soffitta tale macchinosa e sgangherata pratica sostituendola celermente con meccanismi più semplici. Anche in considerazione del contesto europeo nel quale, volenti o nolenti, ci troviamo è infatti ormai impossibile pensare di poterne fare a meno. Non abolire l’abilitazione, quindi, ma piuttosto riformarla. In altri termini  abolire questa specifica modalità di abilitazione.

Visti i guai fatti, torno a dire, non si può che concordare. Con una esortazione però. Una soluzione diversa va trovata in tempi rapidi, molto rapidi, rapidissimi. Altrimenti i tanti bravi, che come lo stesso Ministro sembra evidenziare, già sono stati ingiustamente bocciati, oltre al danno subiranno anche la beffa.

Read Full Post »

Hanno suscitato  parecchio scalpore ed indignazione, nei giorni passati, le affermazioni contenute nell’intervista rilasciata da Giovanni Antonio Puglisi  al QN (Quotidiano Nazionale). Puglisi che, oltre ad essere Rettore della IULM (Libera Università di Lingue e Comunicazione) di Milano e della Università degli Studi  Kore di Enna,  ricopre anche l’incarico di vice presidente della CRUI puglisi fig. 1( Conferenza dei Rettori delle Università Italiane). Il doppiamente Magnifico indicava infatti nella chiusura di una dozzina di Atenei la ricetta per far fronte all’emergenza del  nostro sistema universitario.

Ma chi è Giovanni Antonio Puglisi?  Un indefesso lavoratore un pò ipercinetico se ha ragione la carta stampata che è arrivata a attribuirgli una quarantina di incarichi. Senza pretese di completezza:  Presidente della Commissione Italiana per l’Unesco;  membro del CdA dell’Enciclopedia Treccani;  Vice-Presidente della Commissione per la Promozione della Cultura italiana all’estero del Ministero degli Esteri; Presidente della Fondazione Sicilia (azionista di Unicredit); Presidente della Fondazione Lauro Chiazzese, ecc., ecc.

Per essere esatti ecco le sue parole dell’ormai famosa intervista: ”La soluzione è unica e impopolare: sfoltire il sistema universitario (…) Vanno tolte di mezzo tante università nate negli ultimi 30 anni (…) E in Italia solo Bologna, Pavia, Siena, Firenze e Perugia (altro…)

Read Full Post »

148 pubblicazioni. Tante ne annovera un candidato al concorso di I fascia per  il settore 10A/1 (archeologia). Volete sapere l’esito dell’immaginifica procedura? BOCCIATO! Sì bocciato con tre voti favorevoli e 2 contrari . Increbidile, scandaloso. scandal 3Per capire fino in fondo il paradosso (cito questo come exemplum, ma, purtroppo, non si tratta di un unicum) facciamoci due calcoli. O meglio facciamo un giochino. Andiamo a curiosare: chi sono i membri della Commissione e quanto hanno scritto? I Commissari sono i prof. Luca Cerchiai, Alessandro Guidi, Clementina Rizzardi, Francesco Tomasello e, come membro di un Paese OCSE, Peter van Dommelen. I primi tre hanno espresso un giudizio positivo, gli altri due negativo. E ora facciamo due conti. Quanto hanno scritto i Commissari? Quante le pubblicazioni che hanno dichiarato nel curriculum? Cerchiai ne conta 114, Guidi 54, Rizzardi 102, Tomasello 35, van Dommelen 53 (numero  che comprende anche alcune pubblicazioni in corso di stampa). scandal 2148 le pubblicazioni del Candidato bocciato … Significa che lui solo, poco più che quarantenne, ha scritto più di tutti i Commissari (che hanno tutti intorno o sopra i 60 anni) presi singolarmente. Non basta. Lui da solo ha più pubblicazioni di 3 dei Commissari messi insieme (54+53+35). E pensare che quando si è inventata questo complessissimo e farraginoso marchingegno la Gelmini pensava di poter così valorizzare il merito… Ma se deve essere così, eliminiamoli proprio i concorsi!

Read Full Post »

“La novella dello stento che dura tanto tempo la vuoi sentire? No. Non si risponde no alla novella dello stento che dura tanto tempo, la vuoi sentire?”….Così, dalle mie parti, penelope 1avrebbero detto a proposito dell’uscita dei risultati dell’Abilitazione Scientifica Nazionale … La novella dello stento, quella filastrocca snervante ed insulsa che le nostre bisnonne utilizzavano per placare i piccini e per addormentarli.

Dal 30 novembre, data ultima di chiusura dei lavori delle Commissioni dopo 6, dico ben 6 proroghe, siamo neanche a metà dell’opera. 184 le commissioni; 91 i risultati finora noti. Dall’ultimo post che ho scritto su questo stesso argomento, datato all’8 gennaio sono usciti altri 19 risultati: 12 giorni per 19 risultati … Non è difficile calcolare, procedendo a questi ritmi, quando la novella avrà fine. Procedendo con questi ritmi serviranno ancora due mesi pieni: 58 giorni, se non vado errata. La fine di marzo.

Dell’area 10 finora conosciamo i risultati di 9 commissioni. Non siamo neanche a metà, dal (altro…)

Read Full Post »

E’ sera. Dopo una lunga giornata di studio trascino stancamente il mouse del mio portatile sul più compulsivamente cliccato sito di tutti i tempi: quello dell’Abilitazione Scientifica Nazionale. Vado a controllare se, per caso, non sia emerso qualcosa di nuovo. Evviva! Nell’area 10, fig. 1c’è una new entry. Stasera parecchi candidati che hanno presentato domanda per Filologie e letterature medio-latina e romanze (10/E1) potranno brindare.

La prima tornata di abilitazioni -dopo una lunga gestazione che prende le mosse dalla cd. Legge Gelmini- è stata bandita nell’ormai lontano 20 luglio 2012. I lavori si dovevano chiudere sei mesi dopo (30 aprile) la scadenza del bando (30 ottobre 2012). Ad oggi, a quasi 15, dico 15 mesi da tale scadenza, su 184 settori (altro…)

Read Full Post »

65004_webDovremo attendere le 6.30 pm ET di oggi per il lancio ufficiale del progetto (Center of Hellenic Studies in Washington, DC), ma un assaggio è già nel filmato in cui l’amico Bernie Frischer (ora direttore del Virtual World Heritage Laboratory dell’Indiana University) s’immerge nell’avatar dell’imperatore Adriano e guida la sua intervistatrice tra i luoghi più belli e significativi dell’impareggiabile villa, tutti ricostruiti in 3D. Le promesse però sono altre: un ambiente online multi-user con avatar di ogni età e razza, ancorché storicamente ineccepibili, in cui tutti possono immedesimarsi per scoprire ogni angolo del complesso e cosa vi accadeva ai tempi dell’imperatore. Bernie promette incursioni nelle udienze imperiali, nei banchetti, tra le terme o nei templi durante le cerimonie. Mentre sul sito web del progetto si possono già trovare moltissime informazioni sullo stato attuale della villa e su com’era in antico, oltre alle ricostruzioni virtuali, tutto frutto di un preciso lavoro di documentazione che dura oramai da cinque anni. “First and foremost this project offers a test bed for experiments in Roman cultural geography, but just as important is the opportunity for virtual world projects like this to become the new textbooks for evidence-based learning,” ha dichiarato Bernie. “What you are experiencing is an immersive learning environment created through the integration and deployment of commercial products, custom software and the knowledge offered by some the world’s leading experts on Roman history and culture.” Questi saranno i nuovi libri di testo, dice Bernie. Staremo a vedere. Intanto godiamoci il live stream della presentazione. Collegatevi qui.

Read Full Post »

Ci risiamo. Destra, sinistra; Ministri competenti, Ministri incompetenti; che con la cultura si mangi, che con la cultura non si mangi, non fa differenza alcuna nel nostro Paese. Tutti uniti Fig. 1 BUONAe concordi nel tagliare selvaggiamente e nel risparmiare dai fondi destinati all’Università.

E’ di ieri la notizia che, almeno al Senato, per una difficoltà di tipo tecnico, i 41 milioni di euro già stanziati e, a termini di legge,  destinati agli Atenei  che dall’ ANVUR (Agenzia Nazionale di Valutazione) hanno ricevuto le migliori valutazioni sulla ricerca, sono stati cancellati dal decreto Istruzione.

E se Giancarlo Galan (PDL), in aperta (altro…)

Read Full Post »

Older Posts »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: