Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘Partenone’

Questi greci ne inventano una più del diavolo. Specie se il diavolo è britannico e si tiene strette da due secoli le sculture del Partenone.

L’ultima invenzione è Opus Elgin: the Destruction of the Parthenon, on stage domani all’Athens Concert Hall: un’opera intera che racconta tutta la storia dei marmi da Pericle a oggi. Se fossi ad Atene, non me la perderei per nulla al mondo. Ma anche la semplice lettura della trama è illuminante: un polpettone tra storia, tribunali moderni e modernissimi collegamenti via satellite, con contorno di sapienti interventi divini. Pare l’apoteosi del kitsch, o solo epica da tre soldi. Però chissà. Attendiamo con ansia notizie da chiunque domani vorrà sciropparsi la partenonica pizza. Attendiamo fiduciosi…

Annunci

Read Full Post »

Cosa regalerò quest’anno per la Befana a mio suocero (che è Greco):

Costantinopoli del bizantinista Jonathan Harris (Il Mulino, euro 24) perché non spiega ma racconta quella che fu La città per antonomasia. Narra come diventò grande, come seppe creare attorno a sé quell’aura di leggenda che la mantenne in vita e ricca e potente per oltre un millennio, e come la città cadde quando quell’aura svanì. Costantinopoli è innanzitutto il suo mito, e Harris lo rintraccia nell’imperatore nominato da Dio stesso come nella gente comune che vi ha creduto e l’ha perpetuato nei secoli. Racconta come si viveva nella città di favola, e quanto di quella favola sopravvive ancora oggi.

Ma la vera chicca che mio suocero leggerà in un battibaleno è Atene 1687 di Alessandro Marzo Magno (Il Saggiatore, euro 14), giornalista e scrittore di storia militare, ma soprattutto mio coetaneo e frequentatore del mio stesso liceo (nell’altra sezione, però). Che siano stati i Veneziani a bombardare il Partenone e ridurlo in quasi poltiglia, lo sa il mondo intero. Si sa pure che furono costretti a farlo perché lì i Turchi avevano piazzato la polveriera. E tutto ciò ha dato ampio motivo al popolo Greco per parlare male sia dei Turchi che dei Veneziani. Ma quanti sanno come andarono esattamente le cose? Perché la Repubblica di San Marco decise un atto così turpe? E quali furono le conseguenze dell’atto e della guerra? Io, lo confesso, ignoravo completamente tutta la storia. E Alessandro la sa proprio raccontare.

 

Effe

Read Full Post »

E’ di ieri l’annuncio che Maria Ioannidou, l’architetto responsabile dei lavori di restauro sull’Acropoli di Atene, rilascia alla Agenzia France Press. Che importanti frammenti architettonici dei  templi dell’Acropoli fossero stati reimpiegati all’interno delle mura della rocca, lo si sapeva da tempo. Ora però, grazie ai rilievi eseguiti da un pallone metereologico, sarà possibile individuare e studiare con cura tali materiali, forse porzioni di metope o del fregio dello stesso Partenone. (altro…)

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: